Cricket & Beer l’accoppiata vincente per il politico-sportivo in pensione

external

Non c’è dubbio che il momento più alto della seconda giornata del test match di cricket fra Australia e Pakistan di questa notte a Sidney sia stato quando, verso le 11.55 del mattino (ora locale), le telecamere hanno inquadrato un arzillo ottantasettenne seduto in tribuna vip che, sospinto da un’ovazione generale, si è “seccato” in pochi secondi la birretta che teneva in mano. (Guarda il video

La scena, in diretta televisiva e riprodotta sui megaschermi del Sydney Cricket Ground, non solo è diventata rapidamente virale ma si è trasformata nella notizia del momento.

Del resto il signore in questione è Robert James Lee Hawke, o più semplicemente Bob Hawke, il Primo ministro del paese dal 1983 al 1991. Pur non sedendo più in parlamento dal 1992 Hawke è rimasto un personaggio pubblico. Ha continuato a sostenere le campagne elettorali del partito laburista e porta avanti importanti battaglie politiche come quella per la legalizzazione dell’eutanasia o la creazione del Centre for Muslim and Non-Muslim Understanding presso la University of South Australia.

Parallelamente però Hawke non ha mai abbandonato due delle sue più grandi passioni: (coincidenti peraltro con lo stereotipo del maschio australiano bianco) il cricket e la birra.

Negli anni Cinquanta da studente a Oxford era entrato nel Guinness dei primati finendo in soli 11 secondi uno “yard glass”, un particolare bicchiere da due pinte e mezza.

bh-1483507723-800

Più in generale Hawke ha sempre sfruttato le sue “qualità” di bevitore e di amante dello sport in una società in cui la “drinking culture” al pari della passione sportiva hanno giocato un ruolo superiore a quello di molti altri Paesi occidentali. Basti pensare che Tony Abbott, primo ministro australiano dal 2013 e dal 2015 era stato preso di mira in campagna elettorale per aver ordinato una birra allungata con la limonata.

Da questo punto di vista, invece, Hawke, anche una volta dismessi i panni del politico di professione, ha continuato a presentarsi come un “vero australiano” amante del cricket e della birra. Nel 2012 la sua popolarità era giunta alle stelle quando durante una partita fra Australia e India accettò da dei tifosi una pinta di birra che si bevve tutta d’un fiato.

Da quel momento è diventata quasi una tradizione e la cosa è per certi versi sfuggita di mano, trasformando Hawke in una macchietta. Le sue performance di bevitore sono state oggetto di dibattito pubblico dividendo gli opinionisti fra coloro che accusavano l’ex premier di dare il cattivo esempio e quelli che difendevano il diritto di Hawke a divertirsi affermando: “questo è quello che facciamo noi australiani guardando il cricket”.

La società australiana sta cambiando rapidamente, tuttavia l’immagine di un’ex primo ministro che a 87 anni durante una partita di cricket finisce una birra in un sorso di fronte alle telecamere e nell’apoteosi generale incarna per certi versi l’immagine di un paese che attraverso lo sport (il cricket in particolare) e la “drinking culutre” ha costruito una parte non insignificante della propria identità nazionale.

@NicolaSbetti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...