Camminare un mezzo per disobbedire?

La segnalazione di oggi è l’intervista di Leticia Blanco a Frédéric Gros tradotta in italiano da Leonardo Tonelli dell’Associazione Leib. Gros è docente di Filosofia all’Università di Parigi-XII e all’Istituto di Studi Politici di Parigi. Si è occupato di storia della psichiatria, di filosofia del diritto e del pensiero occidentale sulla guerra. Studioso ed esperto dell’opera di Michel Foucault, nonché suo assistente,  ha curato l’edizione degli ultimi corsi da lui tenuti al Collège de France. “Andare a piedi” è uscito in Francia nel 2009 e per l’Italia da Garzanti nel 2013.

Quando hai cominciato a camminare?
Relativamente tardi, a 20 anni, grazie all’insistenza di alcuni miei amici. Quando ero bambino mi piaceva andare da solo in montagna, ma ho cominciato a fare vere e proprie escursioni solamente molto più tardi. La mia prima esperienza importante è stata durante un viaggio estivo in Corsica. Lungo la strada GR-20. Non è stato facile, ma l’accostamento di quelle alte montagne e il mare lo rese meraviglioso. CONTINUA A LEGGERE L’INTERVISTA SUL SITO DI LEIB.

@NicolaSbetti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...