La frase del giorno (25.01.2017)

6123041_382720

La frase del giorno è tratta dal libro Beve storia del nazismo (1920-1945) di Gustavo Corni (pp. 106-107). Non dice nulla di innovativo rispetto a quanto già si conosce… ma fa sempre piacere trovare riferimenti allo sport in libri di storia politica.

Nel capitolo dedicato alla “Persecuzione antiebraica e lo stato razziale”, l’autore afferma:

Quest’azione legislativa e propagandistica risentiva delle oscillazioni dell’opinione pubblica, verso la quale anche una dittatura totalitaria come quella hitleriana doveva essere sensibile, ma anche di pressioni esterne. Così in occasione dell’anno olimpico 1936, per migliorare l’immagine del paese e impedire un minacciato boicottaggio, la campagna antisemita fu congelata. Molti divieti furono aboliti e tolte le migliaia di cartelli che indicavano nei luoghi pubblici o all’ingresso delle città i “non più” cittadini ebrei.

Per chi fosse interessato ad approfondire i Giochi di Berlino 1936 ho recentemente pubblicato sulla rivista Nuova Informazione Bibliografica una rassegna dei libri che hanno affrontato questo tema.

@NicolaSbetti

La Frase del Giorno è una rubrica senza scadenza fissa. Per condividere le chicche che trovo lavorando alle mie varie ricerche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...