La Storia coi se… per un pugno di click

Pochi minuti fa, scrollando in maniera annoiata un noto social, sono sobbalzato sulla sedia vedendo su una pagina sponsorizzata di “Focus Storia” questa immagine…

19510240_1351244774929950_6110695066999277524_n

è mai possibile che dopo i lavori Continua a leggere

Annunci

Riaprono il Velodromo Sempione e l’Ippodromo di San Siro

#NotizieSportiveDiUnSecoloFa (22 aprile 1917)

foto 4 (13)CICLISMO: Circa ottomila persone hanno assistito alla riunione ciclistica d’apertura sulla pista del Velodromo del Sempione. Si sono svolte una corsa ad handicap per dilettanti, una per professionisti, un’australiana per professionisti, una corsa ad eliminazione per dilettanti, una corsa per stayers e la Milano-Sanremo su pista. I momenti clou della giornata sono stati l’Australiana e la Milano-Sanremo su pista nelle quali i migliori campioni italiani sono stati opposti a Egg. In entrambi casi il campione svizzero, vincitore della sei giorni di New York e delle ultime gare al Velodromo d’inverno di Parigi ha avuto la meglio lasciando a digiuno i ciclisti nostrani, tra i quali l’unico che si è distinto è estato Belloni. La corsa podistica sui 1000 metri è stata invece vinta da Balzarini su Riva e Lambri. Continua a leggere

Pasqua sportiva

 

#NotizieSportiveDiUnSecoloFa (8 aprile 1917)

Pasqua sportiva

Ciclismo: 24 dei 36 iscritti hanno preso il via domenica 8 aprile al Gran Premio di Pasqua. La corsa si è decisa fra Pinerolo ed Orbassano quando Valpreda, Bianco e Beltramo hanno staccato tutti i rivali. Nella volata finale, l’indipendente Roberto Valpreda, senza dubbio il più combattivo, è partito lungo a 70 metri dal traguardo e si è fatto sopravanzare sia da Vincenzo Bianco dell’U.S. Petrarca che da Roberto Beltramo della S.C. Palatino. Continua a leggere

Con un 4-0 all’Inter, il Milan ipoteca la Coppa

#NotizieSportiveDiUnSecoloFa (1 aprile 1917)

Football: Sotto un cielo terso e di fronte a una grande folla, sul campo del Velodromo del Sempione, domenica il Milan, in formazione completa, ha avuto facilmente la meglio dell’Internazionale con il risultato di 4 a 0. I rossoneri si sono installati per tutta la durata del match nell’area avversaria. L’incontro è stato deciso dalla doppietta di Cevenini, dalla rete di Creppi e dall’autorete del portiere neroazzurro Chiesa. Continua a leggere

La Milano Sanremo… del 1917

foto 1 (3)Domani, a 110 anni dalla prima edizione, si corre la 108° edizione della Classicissima Milano-Sanremo. Ma come andò l’edizione che si corse 100 anni fa nel pieno della Prima guerra mondiale? #NotizieSportiveDiUnSecoloFa.

Domenica 15 aprile 1917 si è svolta la decima edizione della corsa ciclistica internazionale Milano-Sanremo, indetta dalla Gazzetta dello sport. Anche in piena guerra, dunque, una delle corse più classiche del ciclismo italiano, dopo l’interruzione del 1916, ha potuto svolgersi con successo. Continua a leggere

La rivalità Giro-Tour e le relazioni italo francesi nei primi anni del secondo dopoguerra

Veprogrammagiro_3-marzonerdì 3 marzo 2017, si svolgerà a Siena il secondo appuntamento del seminario nazionale Sissco: “Alla ricerca dell’identità italiana tra piccola e grande patria: cento volte il Giro d’Italia. Sport, società, politica ed economia nell’Italia unita: la forza del pedale“, organizzato dal Dipartimento scienze sociali e cognitive dell’Università di Siena con il patrocinio della Siss, del Coni e del Giro d’Italia. Qui la Locandina.

Il mio intervento sarà titolato: La rivalità Giro-Tour e le relazioni italo francesi nei primi anni del secondo dopoguerra. L’obiettivo della relazione, che parte dal presupposto che gli organizzatori dei grandi giri ciclistici siano a tutti gli effetti degli attori Continua a leggere

Ciao Vito

ortelli2_400x400

Il 24 febbraio 2017 si è spento all’età di 95 anni Vito Ortelli, uno dei più importanti ciclisti italiani dell’immediato secondo dopoguerra, in anni in cui sulle strade dominavano Coppi, Bartali e Magni. Campione d’Italia nel 1948, ha vinto anche il Giro del Piemone, il Giro e tappe del Giro d’Italia.

Per ricordarlo riportamo un passaggio tratto dal libro di Sergio Giunti, Sport e Resistenza, Milano, Sedizioni, 2013, p. 80. Continua a leggere